ZùNapoli – Buon compleanno Inbilico!

ZùNapoli – Buon compleanno Inbilico!

 

ZuNapoli  tre giorni di teatro musica  cinema  incontri e dibattiti per festeggiare i dieci anni di Inbilico.

Programma Spettacoli 

 

21 settembre  h 21:00 Maschio Angioino

I Guardiani – spettacolo teatrale –

Ci sono solo tre luoghi. Qui . Il Sotto. E il Sopra.

Napoli non è una città come le altre. Napoli non è neppure una città sola. Perché sotto quella che conosciamo ce n’è una sotterranea, nascosta agli occhi del mondo, con il buio al posto della luce. Marco Di Giacomo l’aveva intuito, un tempo, quando era un brillante antropologo e aveva un talento unico nell’individuare collegamenti invisibili tra le cose. Poi qualcosa non ha funzionato e ora, ad appena quarant’anni, non è altro che un professore universitario collerico e introverso, con un solo amico, il suo impacciato ma utilissimo assistente Brazo Moscati. Considerati folli per le loro accanite ricerche sui culti antichi, i due sono costante oggetto dell’ironia di colleghi e studenti. Perciò nessuno si meraviglia quando il direttore del loro dipartimento li spedisce a fare da balie a una giornalista tedesca venuta in Italia per scrivere un pezzo sensazionalistico sui luoghi simbolo dell’esoterismo. Per liberarsi della seccatura, Marco chiede aiuto a sua nipote Lisi, ricercatrice anche più geniale dello zio ma con una preoccupante passione per le teorie complottiste, dal carattere indisponente. I quattro s’imbatteranno in qualcosa di terribile che emerge nell’oscurità delle gallerie napoletane: cadaveri, segnali strani che conducono ad un passato mai emerso. Una verità che forse avevamo davanti da sempre e non abbiamo mai voluto vedere.

Con Raffaele Ausiello – Adriana D’Agostino – Valeria Frallicciardi -Fulvio Sacco – Raffale Parisi – Valentina Spagna – Ramona Tripodi 

Contributi video  Raffaele Ausiello –Luciano Roffi – Letizia Vicidomini

Voce  Maurizio De Giovanni

Musiche Marco Messina

Adattamento e Regia Ramona Tripodi

realizzazione video a cura di  Andrea Canova /Raffaele Iardino/Mattia Falco

scenografia Marco Perrella 

Produzione Inbilicoteatro e film

 

Biglietto unico 15 euro

acquisto biglietti 

https://www.go2.it/evento/i_guardiani_-_maurizio_de_giovanni/4133

info: inbilicoteatro@libero.it

 

23 settembre Chiostro di San Domenico Maggiore

h 20:00

Il Corridoio delle Farfalle – Anteprima Nazionale -(Doc /20 min)-

Aldo ha circa settant’anni e un sorriso perenne sul volto. Si aggira per Scampia, il quartiere in cui vive da quando aveva 17 anni, con l’aria scaltra di un Don Chisciotte che ama la propria terra. Aldo ha una missione speciale che persegue ormai da qualche anno: quella di riportare le farfalle a volare sopra i palazzi grigi e degradati del ghetto più violento e famoso d’Europa. Professore di scienze alle superiori , appassionato di botanica, da quando è andato in pensione, egli dedica la sua vita alla creazione di orti sociali, giardini urbani e didattici e alla riqualificazione di parchi e aiuole dimenticate; di tutte quelle aree che un tempo formavano paesaggi rurali e incontaminati e che oggi sono deturpate dalla cementificazione tipica delle periferie. La sua forza di volontà, e la sua poetica testardaggine, hanno contagiato e coinvolto decine di volontari, abitanti del quartiere, maestre di scuola e studenti nella realizzazione di numerosi progetti di bonifica ambientale, come il “Giardino delle farfalle”, da cui è nata una vera e propria rete per la salvaguardia del territorio e da cui è partito il progetto condiviso, o la missione segreta, del “Corridoio delle farfalle”. Il suo lavoro, come quello di tutti i suoi amici e seguaci, è lento e costante, quasi invisibile, proprio come la trasformazione naturale, e impercettibile agli occhi, delle piante che crescono, dello sbocciare dei fiori. Sono i pionieri dell’avvenire, persone semplici che senza fare rumore e senza chiedere niente a nessuno seminano i frutti per un futuro migliore. Sono silenziosi come i bruchi o i vermi che si nutrono di detriti sotto il terreno, rendendolo fertile. S’incontrano nelle aiuole del quartiere per seminare nuove piante e fiori e per dedicarli agli eroi della nonviolenza; zappano la terra, tolgono le erbacce e i rifiuti, si organizzano per portare pesanti cisterne d’acqua per poter annaffiare le piante. In mezzo agli agglomerati di palazzi enormi e trasandati, dietro al rumore di macchine che sfrecciano indifferenti, Aldo e i suoi amici trasformano gradualmente gli spazi pubblici di Scampia in luoghi diversi, in habitat naturali aperti a tutti, dove anche le farfalle possano tornar libere di volare.

Il Corridoio delle Farfalle ha vinto il bando Cineperiferie 2018 – Mibac

Interverranno gli autori  Andrea Canova Claudia Brignone

e il protagonista del documentario Aldo Bifulco

Produzione InbilicoFilm/ Mibac

h 21:00

Promenade a Sud – concerto-

Promenade a Sud” è un concerto spettacolo che vuole riproporre i suoni e le magiche atmosfere che hanno contraddistinto il panorama musicale del Sud Italia attraverso i secoli.La scelta di usare strumenti come la chitarra ed il mandolino equivale alla scelta di ridonare al pubblico suoni e melodie tradizionali ma senza tempo, mai antiche e mai “vecchie”, ma immortali; ormai scolpite nei nostri ricordi e nel nostro “essere” più profondo e che anzi si avvaleranno sempre di nuovi musicisti ed autori.
La scelta dei brani è un excursus attraverso la nostra storia musicale ed il passaggio dei vari stili e forme ritmiche fino ad arrivare a quelle nostrane popolari e a quelle d’autore più moderne; citando alcuni brani, in “Promenade a Sud” ritroviamo le Villanelle e la Moresca del cinquecento, la Tarantella, la ballata popolare come quella de “Lo Guarracino” a cavallo tra sette e ottocento, la Canzone Classica Napoletana e precisamente quella Di Giacomiana a cavallo tra ottocento e i primi anni del novecento ed uno spazio dedicato alla tradizione natalizia campana, fino a citare Raffaele Viviani e gli autori più contemporanei come Roberto De Simone, Carlo Faiello ed Eugenio Bennato.
Matteo Mauriello

con Marianita Carfora /Matteo Mauriello

Ingresso unico ( proiezione + concerto spettacolo )1o euro

Prenotazione Obbligatoria 

info&prenotazioni: inbilicoteatro@libero.it

 

 

24 settembre Chiostro di San Domenico Maggiore

h 21:00

‘a Rota -spettacolo teatrale –

‘A Rota

La vicenda di “’A Rota” è ambientata a Napoli nel giugno del 1946 . La città e la popolazione portano le ferite della guerra e, tra le macerie, si attende l’esito del “referendùm”, la consultazione istituzionale con la quale gli italiani furono chiamati a scegliere tra la monarchia e la Repubblica. Nel frattempo, la vita continua a fiorire persino dove non è desiderata, dove non è attesa. Nel rione Forcella, presso la basilica dell’Annunziata, continua a girare la Ruota degli Esposti, il marchingegno mediante il quale venivano raccolti, in forma anonima, i neonati abbandonati per miseria o illegittimità. La ruota è più che mai in funzione, benché ufficialmente chiusa dal 1875. Perché, come dice l’ex trovatella Telluccia , «Con la guerra e con la miseria che ci stanno, i figli sono per chi se li può permettere.» Telluccia, che ha votato per la prima volta, sogna che l’Italia scriva la Costituzione. Mentre la Madonna dell’Annunziata la quale, secondo il mito popolare, consuma le scarpe perché esce di notte per sfamare gli orfani e i poveri, calpesta frettolosa il basolato di una Forcella addormentata per far ritorno al suo altare prima che Telluccia e tutti gli ex-esposti si sveglino. E nel rione già si vocifera di una storia a metà tra il miracolo e la leggenda.

con Marianita Carfora / Ramona Tripodi

Disegno luci Sebastiano Cautiero

Disegno suono Andrea Canova

Testo e regia Ramona Tripodi

Produzione Inbilicoteatro / L’Asilo

 

Ingresso unico 1o euro

Prenotazione Obbligatoria 

info&prenotazioni: inbilicoteatro@libero.it

25 settembre h 21:00 Chiostro di San Domenico Maggiore

‘MERICA – performance teatrale – sonorizzazione live – Anteprima Nazionale


“Al centro immigrazione ebbi la prima sorpresa. Gli emigranti venivano smistati come tanti animali. Non una parola di gentilezza, di incoraggiamento, per alleggerire il fardello di dolori che pesa così tanto su chi è appena arrivato in America…Dove potevo andare? Cosa potevo fare? Quella era per me come la Terra Promessa. Il treno della sopraelevata passava sferragliando e non rispondeva niente. Le automobili e i tram passavano oltre senza badare a me”
Bartolomeo Vanzetti /Nicola Sacco
(Dagli atti del processo)

In America c’ è la crisi.
Non c’è lavoro per gli americani, figurati per gli stranieri.
Gli italiani poi “ne bianchi ne neri”. Sporchi.
E, sicuramente, “tutti impiegati nella Mano Nera”.
Prima gli Americani. Questo pensa la gente.
Il pregiudizio cresce.
Ogni crimine diventa una questione di razza, di colore di pelle.
Di Fisiognomica. Di camminate.

‘Merica è un evento performativo in cui il teatro e la sonorozzizazione live si fondono per raccontare una storia che viene da lontanto ma che oggi più che mai è attuale. La storia di  Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti. . Due uomini. Due stranieri. Due italiani emigranti, come tanti . Due anarchici condannati a morte in circostanze oscure, o comunque pretestuose. Restano li, impotenti tra suppliche lettere e lotte fatte di rabbia e di amore, due donne : Luisa Vanzetti, sorella di Bartolomeo e Rose Sacco, la moglie di Nicola.

con Anna Carla Broegg /Ramona Tripodi

Sonorizzazione live Marco Messina /Sascha Ricci

Adattamento e regia Ramona Tripodi

Produzione Inbilicoteatro 

 

Ingresso unico 1o euro

Prenotazione Obbligatoria 

info&prenotazioni: inbilicoteatro@libero.it

 

 

 

No Comments

Post A Comment